In una rosa la natura inscrive un movimento che la rende partecipe del dinamismo universale e, come scrive Rosalind Krauss in Teoria e storia della fotografia, ” La cornice afferma che la macchina fotografica ha la capacità di scoprire e isolare ciò che si potrebbe chiamare la scrittura permanente di simboli erotici da parte del mondo, il suo automatismo incessante”. Ma può evocarne anche il profumo?